Persian Gold

Gli straordinari benefici dello Zafferano

  • Sargol in polvere – Zafferano puro 1° grado tripla AAA

    9.00

    Pregiato Zafferano purissimo in polvere

    Zafferano in polvere di altissima qualità contrassegnato dalla tripla AAA indice di eccellenza qualitativa.

     

    Eccezionale rapporto qualità/prezzo, straordinario potere colorante e gusto concentrato.

     

    Sottoponiamo i nostri prodotti a molteplici controlli per garantire la sua purezza e sapore.

    COD: zaf1 Categoria:

    Sargol in polvere - Zafferano puro 1° grado tripla AAA

    9.00

Gli straordinari benefici dello Zafferano

Lo zafferano apporta benefici nei confronti dell’organismo umano:

1.Benefici sulla parte del sistema nervoso, porta Buonumore e Felicità.

Ritenuto la spezia del buonumore, lo zafferano è uno dei più potenti antiossidanti presenti in natura. I suoi principi attivi hanno effetti benefici sulla parte del sistema nervoso responsabile del tono dell’umore. Questa azione è stata testata in ambito clinico su persone affette da lieve stato di depressione dando esito positivo. Una revisione medica pubblicata sul Journal of Integrative Medicine ha esaminato diversi studi condotti negli adulti con sintomi depressivi. I risultati hanno evidenziato che questa spezia ha ridotto i sintomi nelle persone depresse. Uno studio del 2005 ha scoperto che lo zafferano ha la stessa efficacia del farmaco Prozac nella cura della depressione lieve e moderata. Questo rimedio naturale potrebbe rivelarsi una valida alternativa per chi non tollera l’uso dei farmaci.

2.Fa bene agli occhi, utile per contrastare la degenerazione della retina.

Grazie alla presenza di vitamina A l’assunzione di zafferano è utile per contrastare la degenerazione maculare tipica dell’età avanzata, lo zafferano fa bene alla vista, protegge gli occhi e contrasta una specifica patologia come la degenerazione maculare della retina. La degenerazione maculare della retina si manifesta nell’individuo dopo i 50 anni di età. Con il procedere dell’età anagrafica, si manifesta inevitabilmente l’indebolimento della vista. La macula è la parte centrale della retina e permette di distinguere i dettagli. La macula ci permette di leggere, vedere da lontano, riconoscere un viso. Quando avviene la degenerazione maculare, le cellule retiniche muoiono. Si verificano quindi sintomi che coinvolgono una mala visione di ciò che abbiamo intorno come immagini distorte o deformate, colori alterati, macchie nere. La vista, conseguentemente, cala e non è più al massimo delle sue potenzialità.
Diversi sono i fattori che causano la degenerazione maculare nelle persone: l’ereditarietà, il fumo, l’alcol, il diabete mellito, uno stile di vita sedentario, stare troppo davanti agli schermi del pc e del cellulare e un regime alimentare povero di Omega 3 e di vitamine.
Lo zafferano ha effetto sui geni che regolano l’attività dei fotorecettori oculari, li protegge dai danni dell’invecchiamento e può rallentare o addirittura invertire il decorso della degenerazione maculare. Lo Zafferano può migliorare la vista e la sensibilità alla luce anche in chi manifesta i primi segni di degenerazione maculare.

3.In grado di influenzare positivamente l’attività cerebrale.

Vari studi affermano che lo zafferano grazie alla crocetina favorisce l’ossigenazione cerebrale, si è scoperto che le proprietà antiossidanti dei carotenoidi contenute nello zafferano sono in grado di migliorare la capacità di apprendimento e il potenziamento memoria. Secondo la ricerca scientifica questa scoperta dimostra che lo zafferano potrebbe essere utile nel trattamento delle malattie che colpiscono il cervello.

4.I suoi benefici interessano anche le infiammazioni delle vie respiratorie.

Lo zafferano utilizzato in tisane è molto utile per trattare le infiammazioni delle vie respiratorie come l’asma per esempio. Grazie all’apporto delle vitamine B1 e B2 lo Zafferano infatti aiuta a liberare le vie respiratorie e riduce l’infiammazione. Ottimo anche per contrastare i malanni di stagione come tosse, raffreddore e mal di gola.
Sembra incredibile, ma se scaldate acqua ad ebollizione, la mettete in una tazza con 0,1 grammi di zafferano puro in pistilli e respirate i vapori, vi si allevia il raffreddore immediatamente, non che sparisca, ma sicuramente aiuta molto, sopratutto in quei momenti di molto fastidio, provare per credere (scrivete il vostro commento a fondo pagina nel caso funzioni anche con voi).

5.Rallenta l'invecchiamento cellulare della pelle e aiuta a curare la psoriasi.

Lo Zafferano contiene antiossidanti che si rivelano utili per la salute della pelle rallentando l’invecchiamento cellulare. A questo scopo si può mescolare un po’ di zafferano (0,1 grammi) con della polpa di papaya ed applicare il tutto sul viso per 10/15 minuti (fai attenzione alla quantità poiché lo zafferano può far ingiallire momentaneamente la pelle se usato in eccesso). Questa maschera di bellezza ha due proprietà principali, in primo luogo gli antiossidanti dello zafferano prevengono la formazione di macchie e di rughe mentre la papaina presente nella papaya aiuta la pelle a liberarsi delle cellule morte.

 

Proteggere la pelle dalle radiazioni UV aiutando la carnagione, gli studi sulla spezia suggeriscono che lo zafferano potrebbe essere usato come agente naturale che assorbe i raggi UV grazie ai sui composti flavonoidi come il kaempferol e la quercetina che potrebbero contribuire in questo senso.

 

Gli effetti fotoprotettivi dello zafferano possono anche essere dovuti ai suoi altri composti come gli acidi tannico, gallico, caffeico e ferulico, difatti alcuni di questi composti sono usati come ingredienti attivi in vari filtri solari e lozioni per la pelle.

6.Lo Zafferano può anche essere utilizzato per trattare problemi di insonnia.

Lo zafferano è utilizzata per trattare problemi di insonnia, a tal proposito si può utilizzare mescolato al tè o al latte prima di coricarsi.
Uno studio afferma che lo zafferano produce sul cervello i medesimi effetti della fluoxetina, il principio attivo di molti farmaci usati per combattere ansia, stress e leggeri stati depressivi, ecco perché, se consumato regolarmente, aiuta a contrastare l’insonnia, soprattutto quando a provocarla è una situazione di disagio emotivo.

7.Proprietà curative contro l’impotenza e frigidità.

Questo disturbo colpisce milioni di uomini e donne in tutto il mondo, spesso è legato allo stress e a problemi vascolari. La medicina popolare ha da sempre utilizzato questa spezia come afrodisiaco. Uno studio ha esaminato 200 uomini che per 10 giorni hanno assunto un supplemento di 0,2 g di zafferano, al termine dell’esperimento c’è stato un netto miglioramento della funzione sessuale con un aumento del numero di eventi erettili e della loro durata. Si può quindi pensare a questa spezia con un valido rimedio naturale per questo tipo di problema. Preparare una tisana con 0,2 grammi di Zafferano 2/3 ore prima del rapporto, vedrete grossi miglioramenti sia per lui che per lei. ATTENZIONE AI DOSAGGI, non serve esagerare, mai consumare più di 1,5 grammi per persona al giorno.

8.Proprietà digestive grazie allo safranale che attiva il metabolismo.

Infatti, lo zafferano assunto anche a piccole dosi è in grado di stimolare la secrezione dei succhi gastrici, favorendo in questo modo la digestione e attivando il vostro intestino.

9.Utilizzato per eliminare l’accumulo di gas nell’intestino.

Uno degli usi più antichi della spezia è quello legato ai problemi di stomaco ed alla flatulenza. Le proprietà sedative ed antinfiammatorie dello zafferano aiutano a calmare lo stomaco, a ridurre le infiammazioni e quindi a curare i problemi di flatulenza. Si hanno così benefici in caso di gonfiore, crampi addominali e ulcere.

10.Ricco di carotenoidi che sembrano avere un impatto sull’immunità.

Uno studio condotto su uomini sani ha dimostrato che l’uso quotidiano di zafferano (circa 0,05 g) potrebbe avere effetti immunomodulatori temporanei senza reazioni avverse. Lo zafferano è un tonico naturale e uno stimolante molto potente, incredibilmente efficace nel trattamento della sindrome da raffreddamento e della febbre. Lo zafferano sciolto nel latte e applicato sulla fronte reca un sollievo duraturo dal raffreddore.

11.Aiuta a combattere infiammazioni muscolari e artrite.

I massaggi con l’olio di zafferano e le creme derivate dai composti del fiore possono eliminare i dolori causati dalle infiammazioni, per coloro che hanno lesioni causate dall’attività sportiva questo rappresenta un buon rimedio. I massaggi con questi prodotti è utile anche in caso di artrite, gotta, ed altre condizioni infiammatorie.

12.Offre sollievo dai sintomi mestruali.

Se non si vuole fare ricorso ai farmaci per alleviare questi disturbi si può utilizzare questa preziosa spezia. Le proprietà della zafferano si sono dimostrate utili anche per i sintomi della sindrome premestruale come gli sbalzi di umore e la tensione nervosa. I ricercatori hanno esaminato donne in età compresa tra i 20 ed i 45 anni, indicato lo zafferano come un trattamento efficace per questo genere di sintomi. I risultati hanno confermato che 0.02 g per 2 volte al giorno di questa spezia sono efficaci nell’alleviare i sintomi della sindrome premestruale. Potete prepararvi una deliziosa tisana 2 volte al giorno, con acqua calda, qualche pistillo di zafferano e miele. Molte donne ricevono sollievo da questo trattamento, speriamo che anche lei ne possa beneficiare.

13.Migliora la salute del cuore.

Alcuni esperimenti condotti suggeriscono che la spezia è utile per abbassare la pressione sanguigna. Altre ricerche svolte hanno invece dimostrato che la sua assunzione è utile per ridurre i livelli di colesterolo ed i trigliceridi riducendo la possibilità che il colesterolo cattivo causasse danni ai tessuti. Si ritiene quindi che l’insieme dei composti antiossidanti presenti in questa spezia abbia un effetto protettivo sul cuore e regolatore della pressione sanguigna, difatti e noto che  un alto contenuto di potassio ha proprietà vasodilatatrici. La sua attività riduce in modo efficace la pressione e lo stress sui vasi sanguigni e sulle arterie. In questo modo si riduce la pressione sanguigna a beneficio della salute del cuore. Queste proprietà del potassio riducono il rischio di arteriosclerosi, ictus ed infarti.

14.Può proteggere il fegato.

Sembra che il safranale nello zafferano può proteggere il fegato dalle tossine ambientali. Ma questa scoperta è ancora in fase di ricerca, non è stata ancora verificata e confermata dagli studi clinici sull’uomo.

15.Efficace compagno di viaggio contro il mal d’auto.

Il mal d’auto e il mal di mare sono disturbi abbastanza frequenti, l’utilizzo dello zafferano risulta essere un rimedio efficace contro i principali sintomi quali come nausea, vertigine, mal di testa. Alcuni accorgimenti di carattere dietetico sono comunque necessari prima di intraprendere il viaggio: evitare pasti abbondanti, cibi grassi, bevande gassate e alcolici.
Potrete provare a preparare una tisana da bere prima della partenza o da portare con voi in un thermos. Basta sciogliere 50 mg di zafferano in una tazza d’acqua bollente, mescolare e dolcificare a piacere. I principi attivi dello zafferano sono antiemetici, cioè adatti in caso di vomito, e sono considerati utili in caso di mal d’auto.

 

Con lo zafferano riduci nausea e ansia, difatti il safranale, sostanza che troviamo negli stimmi  è un precursore della serotonina e della dopamina, che aiutano a rimanere sereni e tranquilli. È sempre il safranale a ridurre nausea, vomito e dolori gastrici, utile durante i lunghi viaggi.

 

Il mal di viaggio dipende generalmente dalla stimolazione eccessiva delle strutture interne all’orecchio che regolano l’equilibrio. A seconda dei casi può provocare pallore, nausea con o senza vomito, sudorazione fredda, ipersalivazione e agitazione, a soffrirne di più sono i bambini, ma anche le donne sembrano essere più sensibili degli uomini a questo disturbo. Generalmente, i sintomi tendono a migliorare dopo circa un quarto d’ora dall’arrivo a destinazione, quando il mezzo si ferma.

Per godersi il viaggio, bastano pochi accorgimenti:

DOSAGGIO

Attenzione al dosaggio dello zafferano ed effetti collaterali: La dose ideale che non dovrebbe mai essere superata è quella di 1,5 grammi al giorno. Come per tutti gli alimenti è bene fare attenzione a non esagerare. E’ difficile che una persona abbia voglia di mangiare più di 1,5 grammi di zafferano al giorno, il più delle volte, chi ha esagerato, lo ha fatto per usi afrodisiaci. Quindi attenzione non serve esagerare, un uso costante, nelle dosi giuste è la cura migliore a i vostri problemi 😉

GRAVIDANZA

In gravidanza potete tranquillamente mangiare il risotto allo zafferano o bere una tisana (massimo 0,05 grammi al giorno cotto in acqua bollente 90°C), cuocere sempre lo zafferano (questo vale per qualsiasi alimento), evitare pistilli crudi, come quelli usati per la decorazione del piatto, quindi, senza eccedere nel consumo e , sopratutto con il via libera del ginecologo lo zafferano in gravidanza si può mangiare. Mangiare zafferano in gravidanza ti permette di insaporire i tuoi piatti senza aggiungere molto sale o zucchero che sono molto più dannosi per il feto. Il problema legato al consumo di zafferano in gravidanza è relativo soltanto ad un eccesso di questa spezia come per tutte le spezie (si parla di svariati grammi al giorno a persona). Lo zafferano mangiato nelle dosi giuste ha benefici molto utili per le donne incinte quali: Riduzione della pressione sanguigna e, di conseguenza, aiuto contro l’ipertensione, che è molto diffusa in gravidanza; ha una funzione antidepressiva, riducenso gli sbalzi ormonali (beneficio molto apprezzato da mariti e compagni); aiuto contro la stitichezza in gravidanza, molto comune; migliora il processo digestivo; da un grande apporto di vitamine. (In ogni caso consultare sempre prima il proprio ginecologo/pediatra, vi saprà consigliare al meglio)

ZAFFERANO E ALLATTAMENTO

E’ possibile consumare zafferano durante l’allattamento, sempre con i dovuti accorgimenti, quindi consultando sempre prima il pediatra e cuocendo sempre la spezia (come per qualsiasi alimento). Accertarsi sempre che non dia fastidio al neonato e che non causi allergie. (cliccando su questo link trovi le spezie consigliate durante l’allattamento)

COMPOSIZIONE CHIMICA

Lo zafferano non viene utilizzato solamente a scopo culinario, ma anche a scopo curativo.
Furono le popolazioni arabe che per prime gli attribuirono proprietà terapeutiche.
La prima è quella di indurre addirittura il buonumore, quasi un antidepressivo naturale.

Composizione chimica per 100 grammi di prodotto

Acqua g 10 – Fibre g 3,9 – Ceneri g 5,4 – Proteine g 11,4 – Carboidrati g 65,2 – Calcio mg 109 – Fosforo mg 250 – Sodio mg 148 – Potassio mg 1724 – Ferro mg 11 – Magnesio mg 261 – Manganese mg 28 –  Rame mg 0,3 – Zinco mg 1 – Selenio mcg 5,6 – Vitamina A IU 530 – B1 mg 0,1 – B2 mg 0,2 – B3 mg 1,5 – B6 mg 1 – Vitamina C mg 81 – Folati mcg 93

  • Zafferano Puro – Super Negin

    (1 recensione del cliente)

    15.00

    Pregiato Zafferano primo fiore in pistilli – Categoria di Qualità I Superiore

    Zafferano primo fiore di altissima qualità della varietà Super Negin, che cresce all’aria pura ad un’altezza minima di 1400 metri, ottenuta dalla raccolta dei primi fiori che spuntano nella prima fioritura di stagione.

     

    La qualità Super Negin è uno zafferano particolarmente equilibrato che dona un soave e dolce profumo alle pietanze

     

    Le sue caratteristiche lo rendono aromatico ma sempre delicato al gusto, grazie anche alle sue belle caratteristiche estetiche è divenuto uno dei prodotti più apprezzati dai migliori Chef.

    COD: zaf1-1 Categoria:

    Zafferano Puro - Super Negin

    15.00